martedì 23 settembre 2014

La pittura ad acquerello come tecnica per l'arte

Arte e tecniche: l'aquerello.

La pittura artistica eseguita per mezzo di colori ad acquerello a differenza di altre moderne tecniche pittoriche è una tecnica molto antica che risale a molti secoli fa. Sembra infatti da alcune antiche opere dell'arte cinese che sono arrivate sino a noi che alcuni artisti vissuti in Cina utilizzassero l'acquerello per rappresentare dei bellissimi e delicati paesaggi con i colori stesi su dei tessuti pregiati come la seta o su della preziosa carta già più di tre secoli prima della nascita di Gesù Cristo, quindi stiamo parlando di più di duemila anni.




In Europa invece si incominciò a usare la tecnica dei colori ad acquerello soltanto molto tempo dopo, arrivando durante il periodo del Rinascimento da parte degli artisti a utilizzarla per meglio completare i loro schizzi e i disegni preparatori di un opera che erano fatti con matite e penne. Soltanto nel secolo Ottocento si può affermare che l'acquerello si impose nell'arte e nella pittura come una vera e propria forma autonoma diventando per molti artisti la tecnica preferita per realizzare soprattutto illustrazioni e decorazioni.

Qui sotto vediamo una opera ad acquerello intitolato Sarajevo della pittrice Dusa mentre in alto vediamo l'immagine di una altra opera ad acquerello del pittore Emiliano1971.




Le caratteristiche più importanti che riscontriamo quando usiamo i colori ad acquerello sono innanzitutto la trasparenza dei colori, l'immediatezza nell'uso e se usati nel modo corretto ci permetteranno di creare delicati effetti tonali e immagini molto fresche e luminose. Come è facile intuire dal loro nome vengono chiamati acquerelli perché sono dei colori che per essere utilizzati devono essere mescolati con acqua. Sono formati da particolari pigmenti cioè delle polveri di colore ottenuti da varie sostanze che troviamo in natura, minerali, vegetali e organiche, mescolati a leganti speciali tra cui una delle più usate e raffinate è la gomma arabica. Di solito gli acquerelli vengono venduti in tubetti o in piccoli forme di dadi di colore. Inoltre nei negozi si vendono dei supporti con superfici adatte ai colori ad acquerello e tipi di carta adatti all'acqua. I colori possono essere stesi in vari modi per esempio con una stesura uniforme piatta, sovrapponendo varie velature di colori diversi o dello stesso tono oppure diluendo i colori direttamente sulla superficie da dipingere.
Tra gli articoli sulle varie opere leggete (vedere pagine tecniche e opere in alto) anche Primo acquerello astratto di Kandinskij.

Nessun commento: